Cenni storici su Marsala

Marsala si trova in provincia di Trapani, ha una superficie di circa 25.000 ettari e una popolazione di circa 80.000 abitanti. La storia della città è strettamente legata a quella di Mozia, isoletta della laguna dello Stagnone, fondata dai fenici nell'VIII secolo a.C. e divenuta un'importante base strategica.
Nel 397 a.C. Mozia fu incendiata e distrutta dal tiranno di Siracusa Dionigi il Vecchio nel corso di una guerra tra i coloni greci della Sicilia e i Cartaginesi.

Sotto il dominio di Roma, la città, diventò la base strategica e militare da cui partivano tutte le spedizioni destinate in Africa. Alla dominazione romana seguirono quelle dei Vandali di Genserico e dei Goti, dei Bizantini, degli Arabi. Proprio sotto la dominazione araba Lilybeo assunse il nome di Marsala (Marsa-Allah=porto di Dio, o secondo un'altra origine Marsa-Alì=porto di Alì). Nella seconda metà del XVIII secolo la scoperta del vino Marsala da parte degli inglesi dette alla città una grande spinta economica.

A Marsala sbarcò Garibaldi con i suoi Mille l'11 Maggio 1860 e da qui si lanciò alla conquista del Regno Borbonico delle Due Sicilie. Fin dal 1700 Marsala fu all'attenzione dell'inglese Woodhouse che vi cominciò la lavorazione del famoso vino liquoroso che prende il nome dalla città a che è ancora oggi un apprezzato liquore da dessert.

Marsala ha ottenuto più volte la Bandiera Blu dell'Unione Europea per la limpidezza del mare e la pulizia delle spiagge, riconoscimento confermato negli anni.
 


pagine viste dal 15.11.2009