Proponi il Tuo Immobile

 

ristrutturazioni edilizie, detrazioni possibli anche per i lavori in condominio?

20 ottobre 2014 da admin

image_credit:
gtres

le detrazioni fiscali sui lavori di ristrutturazione degli immobili, sono applicabili sia agli edifici di proprietà privata che ai condomini. esistono però delle differenze, la principale è che gli interventi di manutenzione ordinaria sono agevolabili sono se realizzate sulle parti comuni dei secondi, mentre le case private ne sono escluse

parti comuni dei condomini
l’articolo 1117 del codice civile definisce come parti comuni di un condominio
“sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio, se il contrario non risulta dal titolo:
il suolo su cui sorge l’edificio, le fondazioni, i muri maestri, i tetti e i lastrici solari, le scale, i portoni d’ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili e in genere tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune;
i locali per la portineria e per l’alloggio del portiere, per la lavanderia, per il riscaldamento centrale, per gli stenditoi e per altri simili servizi in comune;
le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere che servono all’uso e al godimento comune, come gli ascensori, i pozzi, le cisterne, gli acquedotti e inoltre le fognature e i canali di scarico, gli impianti per l’acqua, per il gas, per l’energia elettrica, per il riscaldamento e simili, fino al punto di diramazione degli impianti ai locali di proprietà esclusiva dei singoli condomini.”

limite di spesa
nel caso di interventi eseguiti sulle parti comuni dei condomini il limite massimo di spesa su cui commisure la detrazione deve essere riferito a ciascuna abitazione facente del fabbricato. a seconda delle rispettive quote. se un condomino possiede più appartamenti il limite di 96.000 euro deve essere considerato separatamente per ciascuna abitazione posseduta. il limite deve essere suddiviso fra gli eventuali compropretari delle singole unità immobiliari

adempimenti
sarà l’amministratore del condominio, come unico soggetto d’imposta, a dover effettuare tutti gli adempimenti necessari per fruire dell’agevolazione. inoltre, dovrà comunicare ai condomini l’importo delle spese sostenute da ciascuno di essi nell’anno di esecuzione dei lavori, distinguendo quelle riferibili agli interventi sulle parti comuni da quelle eventualmente relative ai lavori sulle singole unità abitative

 

Fonte: www.idealista.it


Questa pagina è stata visitata 301 volte.

I commenti sono chiusi.

Le nostre recensioni

Mi sono trovato abbastanza bene, soprattutto per la celerità con cui avete soddisfatto le mie esigenze. Sicuramente consiglierò la vostra agenzia ad amici e parenti.
Rosario L.

Leggi tutte le recensioni
 

Hotel a Marsala

 

LagunaBlu Aziende

Pagine Gialle Marsala
 

Servizi Turistici

 

I nostri Video

 


pagine viste dal 15.11.2009